LUNCH BOX, SENZA GLUTINE, SENZA LATTE

LENTICCHIE ANCHE IN ESTATE? ECCOLE IN VERSIONE LIGHT PER LA TUA LUNCH BOX

Insalata di lenticchie anche in estate - Travel Free From

Chi ha detto che non si mangiano le lenticchie anche in estate, ma vanno bene solo a Capodanno?

Per molti anni, anzi, direi anche fino a quello passato, ho sempre fatto in modo di consumare tutta la scorta di legumi entro primavera. Perché poi, tanto, in estate, non si mangiano.

E perché?

Chiamiamole pure obsolete abitudini portate avanti dalle famiglie, senza una precisa ragione.

Quest’anno, che ho totalmente preso in mano le sorti della mia cucina, ho deciso di fare scorta di legumi proprio con l’arrivo della bella stagione e provare, magari, qualche ricettina sfiziosa e molto nutriente per le mie schiscette estive.

Posto che, oltre alle polpette e alla pasta, sono una grande amante di insalate, ecco che, improvvisamente, spulciando un po’ qua e un po’ là, scopro che i legumi, nelle insalate, ci stanno da Dio.

Così ho tirato giù un’insalata aggiungendo riso basmati e qualche verdurina in frigo, sempre da smaltire, proprio per mangiare lenticchie anche in estate.

L’idea per la schiscetta del venerdì (ve la posto oggi proprio per darvi il tempo di prepararla) è quindi una insalata di riso e lenticchie con verdure di stagione.

Prepararla è semplicissimo, anche se le lenticchie richiedono un po’ più di tempo.

Decisione vostra se preparare solo queste il giorno prima o tutta l’insalata, che tanto, il giorno dopo, è ancora meglio.

In ogni caso ecco la mia ricetta per mangiare lenticchie anche in estate e non solo in inverno.

INGREDIENTI PER  2 PERSONE

150 gr di lenticchie

140 gr di riso basmati

4 pomodori datterino

1 carota gialla

1/2 cipolla di Tropea (facoltativa)

2 foglie di alloro

1 spicchio d’aglio

q.b. sale e olio E.V.O.

PROCEDIMENTO

Per la mia insalata di lenticchie e riso basmati con verdure, seguite questi semplici passaggi.

  1. Sciacquate le lenticchie in uno scolapasta, per eliminare eventuali impurità e fate cuocere in acqua, per circa un’ora, aggiungendo, di tanto in tanto, acqua calda. A metà cottura, unite lo spicchio d’aglio, le foglie d’alloro e il sale.
  2. Riempite d’acqua, per metà, una casseruola, io ci aggiungo anche un filo d’olio EVO. Aggiungete una manciata di sale, portate a ebollizione e versate il riso basmati. Chiudete con coperchio e fate cuocere per due minuti a fiamma vivace, poi, per 10 minuti a fiamma bassa, senza mai sollevare il coperchio. Trascorso il tempo, spegnete la fiamma, fate raffreddare un po’ il riso mantenendo il coperchio e poi scolate.
  3. In una ciotola, unite il riso, la carota, la cipolla e i pomodori datterino precedentemente tagliati a cubetti piccoli e le lenticchie, anch’esse scolate.
  4. Condite tutto con abbondate olio EVO, mescolate e lasciate raffreddare.

Questo è quanto.

Come avete notato, in pochi step, avrete preparato una buona schiscetta che vi permetterà di mangiare lenticchie anche in estate, senza troppe titubanze.

Ehm, sì, lo so, la cipolla di Tropea, per un pranzo in ufficio è un’idea un po’ azzardata.

Le quantità della mia insalata sono state abbondanti, e ho fatto in modo che nella mia lunch box ce ne fosse poca e, in quella avanzata per casa, un po’ di più.

Scusatemi, ma in questo periodo, divento letteralmente dipendente dalla cipolla rossa.

Decidete voi, in base al contatto con colleghi e pubblico, se aggiungerla o meno.

Inutile specificare, che anche in questo caso, come nell’insalata di farro e fagioli borlotti, si è trattato di una ricetta con molti senza. Naturalmente vegana, senza latte, uova e, se vogliamo, in questa circostanza, anche senza glutine.

Tu? Li mangi i legumi in estate? In quale versione?

Se provi la mia, poi, fammi sapere.