BASILICATA, VEGETARIANO

UN APERITIVO A MATERA ALL’INSEGNA DEL SENZA: IO L’HO FATTO AL RIDOLA CAFFÈ

Aperitivo a Matera - Travel Free From

A differenza del mio primo viaggio a Matera, circa tre anni fa, quando ho fatto incetta di prodotti senza lattosio perché pensavo che finissero tutti lì, questa volta ho optato per qualcosa di più easy. Un semplicissimo aperitivo a Matera, improvvisato, per nulla pianificato, dettato solo dalla stanchezza di una giornata all’insegna delle passeggiate e, diciamolo, da un certo languorino.

Il luogo che mi ha ispirata per questo aperitivo a Matera è stato il Ridola Caffè, al numero 19 dell’omonima via, nel cuore della città vecchia, proprio di fronte al Museo Archeologico Nazionale.

Il posto, nella bella stagione, visto da fuori si presenta così.

Ridola - Travel Free From

Sì, lo so, avrebbe ispirato anche te.

Noi non abbiamo resistito e siamo entrati. Io, più di tutto, spinta dall’idea che “Tanto, qualcosa per me, sento che ce l’hanno” e non mi sono sbagliata.

Il menù è ampio e variegato.

Inizia con la presentazione della storia del locale. E mai si direbbe che è nato da un semplice carretto di “grattata”, il modo in cui qui, negli anni Quaranta, veniva servita la granita al limone – ghiaccio tritato con succo di agrume.

Crescendo, si sono specializzati nella gelateria artigianale e in tanto altro ancora.

Guai, infatti, a definire il Ridola come un posto dove consumare solo gelato o caffè.

Oggi è molto di più, anche se credo che dia il meglio di se in quella che per un viaggiatore può diventare l’ora dell’aperitivo a Matera.

Pertanto, le proposte spaziano dalle insalate, alle vellutate, alle friselle, anche se mi sembrano molto ferrati sui crostoni. Grosse fette di pane di Matera, condite a mo’ di bruschetta o ripiegate e farcite con prodotti per lo più locali.

Le offerte, inoltre, sono ben suddivise anche in base alle esigenze: per vegetariani, per vegani, senza glutine. Il che fa intuire una certa attenzione per le esigenze alimentari speciali.

Per la nostra pausa, abbiamo optato per un tris di friselle, il mio, condite con pomodorini (rigorosamente scartati e ceduti al marito, per la mia intolleranza), zucchine e pomodoro secco (lo so, sono recidiva), formaggio di capra e salame locale. Se siete intolleranti al lattosio e non potete sgarrare, omettete il formaggio di capra, se ne può fare a meno.

Lui, Vincenzo, è andato giù di crostone con la mortadella, prodotta da suino nero locale.

Aperitivo a Matera al Ridola - Travel Free From

Dal punto di vista gastronomico il nostro aperitivo a Matera è stato un successo assolutamente senza rinunce.

A valorizzare il tutto c’è stato poi un ambiente molto curato, giovane e frizzante.

Interni in stile industriale, con poche sedute dominate da un lungo bancone laterale, lasciano il posto a esterni molto free, fatti di panche, poltrone, sedie e tavoli in legno, che danno sul passeggio della via.

Aperitivo a Matera interni ridola - Travel Free From

Immagino, e ricevo conferma seguendo le indicazione sul loro sito web, che alla sera si trasformino anche in un perfetto luogo per il dopo cena, all’insegna dei buoni cocktail e della buona musica.

Se poi non riesci a tirare fino a tardi, o ti tocca andar via presto come noi, puoi optare per il Ridola anche a colazione e a pranzo. È molto vasta, di fatto, la loro offerta anche in tema di dolci, brioche e cappuccini. Immagino, un po’ più limitata per noi intolleranti.

I prezzi sono abbastanza onesti, per essere nel pieno centro della Capitale Europea della Cultura 2019: 6 Euro il mio tris, 6 il crostone.

In ogni caso, se capiti a qualunque ora del giorno o della sera, sento di consigliarti questo posticino carinissimo, per qualunque tua esigenza e, soprattutto, per un ottimo aperitivo a Matera.

Prova e fammi sapere!