Puglia, SENZA LATTE, SENZA LATTOSIO

DOVE MANGIARE A VIESTE: PARTIAMO DALL’OSTERIA AL DUOMO

Dove mangiare a Vieste - Travel Free From

Se la passeggiata fra le strade del borgo ti ha messo un po’ di appetito, ora tocca decidere dove andare a mangiare a Vieste, magari tenendo conto anche delle tue esigenze alimentari speciali.

Posso assicurarti, infatti, che anche in piena estate, anche con i 35° e passa di temperatura che normalmente si raggiungono qui, con tutti i saliscendi del centro storico, arriverà un momento in cui non potrai resistere all’idea di trovare ristoro su uno dei tanti tavoli in cui ti imbatterai, sotto il pergolato delle viuzze viestane.

Sì, se dovessi trovare un minimo comune denominatore delle osterie centrali direi che molte di loro si sono ritagliate il loro bel pergolato esterno, per assicurare ombra e fresco nelle ore più torride di una giornata estiva pugliese.

Mi verrebbe quasi da affermare che qualunque posto potrebbe andar bene, qualora fossi indeciso su dove mangiare a Vieste.

Un po’ tutti i locali propongono cucina tipica, prevalentemente di pesce, senza disdegnare qualche incursione nell’entroterra più tipico, ma di fondo genuina e gustosa.

Io però non uso fermarmi al primo ristorante che incontro.

Devo informarmi, cercare, leggere, ascoltare anche i pareri di chi ci è stato prima di me e poi decidere il posto.

In questo caso, il locale incriminato dove ho mangiato a Vieste è stato l’Osteria al Duomo, in Via Alessandro III n. 23, come potrai intuire proprio a due passi dalla chiesa principale del borgo.

Ingresso - Travel Free From

Appena accomodata all’ombra degli alberi, su lunghe panche in legno che fanno da contorno ad altrettanti lunghi tavoli in legno, di questa stretta viuzza in discesa (o salita), mi hanno subito consegnato il menù.

Menù - Travel Free From

Proprio il menù si presenta essenziale, curato, con poche proposte ma ben pensate.

Le portate spaziano dal pesce alla carne, passando per verdure e formaggi, tutti rigorosamente locali.

Ogni piatto trae palesemente origine dalla tradizione culinaria del posto, evolvendosi, però, in un gioco di sapori più innovativo e ricercato della più semplice cucina contadina.

Ce n’è per tutti i  gusti e gran parte delle esigenze, da verificare sempre nei casi più gravi.

Nessuna indicazione riguardo la presenza di allergeni, in corrispondenza dei piatti, a parte la classica dicitura che ti invita a rivolgerti al personale in caso di particolari esigenze.

Così ho fatto.

Mi sono lasciata guidare, forse anche un po’ conoscendo le ricette tradizionali di Capitanta, e alla fine è venuto fuori un pranzetto “Carbo oriented“. A fare da padroni sono stati i tanto temuti carboidrati.

Orecchiette con pesto di rape e calamari. Idoneo per intolleranti a latte e lattosio.

Una pasta fresca rigorosamente fatta a mano. Rigorosamente tipica, accompagnata da una crema non proprio di stagione ma gustosa e, immancabile, il pesce.

orecchiette vieste - Travel Free From

Focaccia di grano arso con pomodoro, capocollo e cipolla rossa caramellata. Senza latte né lattosio. Niente uova o altri ingredienti diversi da quelli che vi ho indicato.

Impasto morbido, fatto come una volta e con farine “di una volta”. Abbinamento capocollo e cipolla caramellata semplicemente top.

Focaccia - Travel Free From

E top mi sento di definire anche location e servizio.

Fra tutti i locali dove mangiare a Vieste che avrei potuto scegliere, sento di aver individuato il più caratteristico pur non avendone goduto a pieno.

In estate, senz’altro, ad attirare l’attenzione sono i posti all’aperto. Per questo la scelta di star fuori.

Esterno osteria al duomo vieste - Travel Free From

Mai avrei pensato di scoprire un ambiente così rustico, autentico e accogliente solo al momento del conto.

L’Osteria Al Duomo si compone, di fatto, di tre piccole sale, di cui due costituiscono il corpo principale e sono comunicanti, l’altra è staccata, appena di fronte all’ingresso, e richiama lo stesso stile delle altre.

interni osteria al duomo vieste - Travel Free From

tavoli osteria al duomo vieste - Travel Free From

Pareti in pietra viva fanno da contorno a tavoli apparecchiati con semplicità e oggetti della civiltà contadina strategicamente posizionati. Il risultato è un luogo davvero intimo e tranquillo.

angolo osteria al duomo vieste - Travel Free From

oggetti osteria al duomo vieste - Travel Free From

Servizio giovane, attento, preparato.

Alla fine un buon mix di genuinità e ricercatezza, senza troppe pretese o inutili fronzoli.

Conto, più che onesto.

Il tutto mi è costato neanche 20 Euro.

Senz’altro ci tornerei, soprattutto in inverno, quando gli ambienti interni, magari accompagnati da un menù più adatto alla stagione, potranno riscaldarmi da una fredda giornata al mare.