EUROPA, Malta

VLOG MALTA PRIMA PARTE. E NON FINISCE QUI…

Vlog

Proprio così, questa volta di vlog ne usciranno diversi. Una settimana a Malta sembra tanta. Vi assicuro, invece, che è stata pochissima ed è a dir poco volata.

Non me la son sentita di racchiudervi tutto in unico vlog di pochi minuti. Preferisco mostrarvele tutte, o quasi, le sfaccettature di quest’isola incredibile.

Malta è particolare. Una terra fusion. Convivono pacificamente influenze arabe, inglesi e latine. Questo potrete intuirlo dalla lingua, soprattutto quando parlano in dialetto tra loro, dall’architettura dei palazzi e dall’urbanistica.

Una terra in cui convivono arsura e aiuole curatissime. Spiagge dorate e scogli a picco sul mare, ovunque, cristallino. Convive tradizione e innovazione. Silenzio, raccoglimento e divertimento. Cultura e vita mondana. Lusso e semplicità, apparenza e genuinità.

Mi sembra tanto di esser stata nella terra delle contraddizioni. Un po’ come molte altre parti di mondo. Ciò che impressiona, forse, è la concentrazione di così tanti volti, in così poco spazio. Non dimentichiamo, infatti, che Malta è grande poco più di 350 Kmq ed ha meno di 450.000 abitanti. Fa specie prendere atto di così tante diversità in così poca distanza.

Le maggiori differenze le percepirete, infatti, fra entroterra e costa.

In questo primo vlog vi porto in entrambe le location.


Marsaxklokk, Marsa Scirocco, che occupa le prime scene del vlog, è un piccolo villaggio di pescatori a sud dell’isola. Fra i più affascinanti che abbia visto in vita mia, per le sue caratteristiche imbarcazioni. Trascorrere una giornata qui è stata un’esperienza estremamente rilassante. Tutto scorre lento, tutto in assoluta semplicità, tutto come se il tempo fosse fermo da decenni.

Diverse, ma non troppo, sono state le tappe a Mdina e Mosta, che hanno occupato il secondo giorno del mio viaggio a Malta e nel vlog.

La prima, definita anche la città del silenzio, è stata l’antica capitale di Malta.

Della seconda ho visitato la famosa Rotunda.

Una giornata mistica, quasi di raccoglimento, per non violare la sacralità di certi luoghi. Il silenzio c’è davvero, nonostante la folta affluenza di turisti.

Questo vi racconto in breve nel mio primo Vlog, più in dettaglio nei prossimi articoli.

Immancabile, infine, l’aiuto del mio super amico Vito Monopoli per il montaggio. Ormai non so più come farei senza di lui.

Non smettete di seguirmi, però. Il meglio deve ancora arrivare e lo vedremo insieme nei prossimi giorni.

A presto.