BASILICATA, Sapori Free From, SENZA GLUTINE, SENZA LATTOSIO

SAPORI SENZA GLUTINE E SENZA RINUNCE A MATERA

Sapori

I Sapori Senza Glutine è un ristorante-pizzeria nel cuore di Matera.

No, non siamo nella parte dei Sassi o della Civita, come si dovrebbe dire. Siamo, invece, proprio sulla Villa comunale di Matera.

Se, come me, vi siete svegliati tardi e ci siete arrivati a ridosso del pranzo, che dirvi? Date prima un boccone senza rinunce e poi vi fate un giro nella splendida città.

Questo posticino l’ho scovato su internet, non certo passeggiando per le vie materane. C’è stato poco da chiedere, il titolo parla da solo.

Sapori_senza_glutine_1

Come già vi ho scritto altre volte, spesso, ristoranti che propongono cucina senza glutine, che fanno parte del circuito A.I.C., sono molto sensibili all’argomento intolleranze. Questo vuol dire, in molti casi, che sono forniti anche di prodotti, piatti, ingredienti idonei ad altri tipi di intolleranze alimentari.

Mi era già successo ad Andria, ricordate? In questo caso, ci siamo trovati difronte ad una cucina che propone esclusivamente, e non anche, menu senza glutine e senza lattosio.

Per il rischio contaminazioni, direi che potete dormire su sette cuscini.

Il posto è piccolino, in effetti.

Sapori senza glutine è prima di tutto un punto vendita di prodotti da forno. Quindi focacce, pane, dolci, torte, anche monumentali. A latere, o meglio alle spalle, del bancone hanno ben pensato di allestire una piccola sala per chi volesse accomodarsi.

Attenzione, non vi sto affatto dicendo che sia spartano, anzi. La sala è curata, in parte la cucina a vista, le etichette di vino discrete.

Sapori_senza_glutine_3

È una sala essenziale, senza fronzoli e senza troppi arredi. Curata quanto basta.

Sapori_senza_glutine_4

Il menù? Eccolo, si presenta così… Che gran bel benvenuto!

Sapori_senza_glutine_2

Cosa ho ordinato, e cosa ha ordinato il mio ragazzo, che era con me. Questa volta vi faccio vedere diverse portate, perché tutto è stato senza e quindi tutte sono state idonee anche agli intolleranti.

Antipasto mediterraneo. Verdure grigliate, bruschette al pomodoro, fesa condita e, scusate se è poco, una ricotta di Matera tutta senza lattosio.

Sapori_senza_glutine_5

Allora, a parte tutto il resto che è stato abbastanza standard e, generalmente, abbordabile per la maggior parte degli intolleranti, la ricotta… da me, ricotte artigianali, senza lattosio, non se ne fanno. Sapete cosa ha voluto dire per me? Che al primo boccone mi sono commossa, me la sono spolverata quasi tutta, e, povero Vi, ne ha assaggiata davvero poca.

Sapori_senza_glutine_6

Tornando nei ranghi, il pezzo da novanta dell’antipasto è stato questo ed il piatto di formaggi che, saggiamente, il mio ragazzo ha ordinato. Qui ve la servono con granella di pistacchi e pomodoro. Se avete problemi con nichel, istamina e frutta secca, ve la fate portare nature e passa la paura. Ne vale la pena, credetemi!

Dopo tutto questo rumore sulla ricotta, arriviamo ai primi.

Per me pasta casereccia con salsiccia. Il tutto si è riassunto in questo piccolo pacchettino regalo, che aveva tanto le sembianze di una bombetta. Beh un po’ lo è stato, salsiccia e sughetto tirato con latte, direi che c’erano non poche calorie. Il gusto assicurato. Senza lattosio e senza glutine anche lui.

Sapori_senza_glutine_9

Sapori_senza_glutine_10

Per il mio ragazzo sempre pasta casereccia con fiori di zucca e gamberetti. Chiaramente ho dato una forchettata anche io ed il sapore c’era anche qui, anzi i sapori. Niente glutine e niente lattosio.

Sapori_senza_glutine_8

Contenti? Certo che no!

Doppio dessert. Per me profitterol e per lui una torta alla crema chantilly e cioccolata.

Sapori_senza_glutine_11

Sapori_senza_glutine_12

Un pranzo commovente, davvero. Non mi abbuffavo di formaggi in questo modo dai tempi dell’università. Obiettivamente se non ne avessi approfittato qui, mica mi capita tutti i giorni di beccare ristoranti con tutta questa scelta.

Se la mia parola non vi basta c’è anche quella di Vincenzo, così si chiama il mio lui (diamogli un nome finalmente). Non lo conoscete, ma vi assicuro che è una buona forchetta e anche molto scettica nei confronti di tutta questa cucina alternativa per noi intolleranti. Ha fatto non poche resistenze prima di entrare in questo paradiso per celiaci. Se ne è stato soddisfatto anche lui, al punto da leccarsi i baffi, direi che è da provare.

Bene, mentre voi inserite I Sapori Senza Glutine nel vostro itinerario, io vi porto a vedere da vicino le bellezze di Matera.

A presto!