Borghi, CAMPANIA, Mare

QUARANTOTTO ORE FRA SORRENTO E CAPRI: ECCO IL VIDEO.

Quarantotto ore in costiera - Travel Free From

Questa volta il video arriva in chiusura, invece che in apertura del viaggio. Solo quarantotto ore trascorse fra Sorrento e Capri, due delle perle più famose della Costiera Amalfitana.

Quelli che vi mostrerò, e che vi ho già descritto nei precedenti articoli, sono i grandi classici. Certo non si esauriscono qui le bellezze delle due località.

Appena due giorni son troppo pochi per raccontare l’incanto di questa terra, in ogni suo angolo.

Quarantotto ore, però, sono sufficienti a scoprire quanto di più importante ci sia da visitare.

Una bella passeggiata a Sorrento. Fra i vicoli del centro storico, le terrazze e le botteghe artigiane è senz’altro un must. Solo questo potrebbe bastare a saziarvi e riempire una intera giornata. Scoprirete scorci insoliti e uno stile di vita tutto estivo.

Imperdibile il Chiostro di San Francesco con i giardini adiacenti. Come imperdibile anche il Sedil Dominova, simbolo della nobiltà sorrentina. Questo, praticamente, ve lo ritroverete davanti passeggiando per le stradine di Sorrento vecchia.

In quarantotto ore, poi, non potete escludere dal vostro tour l’Isola di Capri.

Per chi non l’ha mai vista, è un imperativo morale salire a bordo di uno dei tanti traghetti, che vi condurranno in questo paradiso terrestre. Meglio se si tratta di tour organizzati, perché avrete la possibilità di visitarla intorno e scoprire le meraviglie naturalistiche che, diversamente, non potrete conoscere.

Dalle insenature, alle grotte fino ai tre faraglioni simbolo dell’Isola. Ancora ville di lusso, isolate ed esclusive ed il faro della Cetara.

Una puntatina anche nella genuina Anacapri, con le sue panchine colorate, la Casa Rossa e l’accesso diretto alla Grotta Azzurra.

Impossibile non concedersi uno struscio per le vie dello shopping caprese, quello di lusso, anche solo per guardare. Anzi, nella maggior parte dei casi, solo per guardare. Ed i Giardini di Augusto. Belli, coloratissimi ed a picco sul mare. Così vi farete già un’idea di quella che sarà la crociera intorno all’isola.

Queste son state le mie quarantotto ore in Costiera. Ne servirebbero almeno altrettante per visitare altre località da urlo. Positano, Ravello, Vietri sono solo alcuni esempi.

Facciamo che per ora la salutiamo qui. Presto ci torneremo.

Dalla prossima settimana si cambia aria, pur rimanendo sempre al Sud.