Caseari, Città, EMILIA ROMAGNA, Mare, Sapori Free From

PESCE FRESCO A RIMINI? C’È UN CANEVONE CHE LO CUCINA BENE

pesce

Giornata a base di mare, pranzo a base di mare. Dove si va a mangiare, il martedì a pranzo, quando tutto è chiuso e si ha voglia di pesce? Al Pescato del Canevone.

Detto così sembra un ristorante di ripiego. Ma il Canevone (in breve) è tutt’altro che un ristorante di ripiego. Qui si viene a mangiare buon pesce fresco, nel centro storico di Rimini.

In realtà per me è stato un ripiego. Non che non mi fidassi, anzi. Ma per una che deve limitare il consumo di alimenti contenti nichel ed istamina, entrare in un ristorante specializzato in cucina di pesce è come entrare nella fossa dei leoni. Comunque ti rigiri, il rischio orticaria, per me, è in agguato.

I piani dovevano essere altri. Una giornata andata tutta al contrario del previsto. Dovevo far l’ultima tappa al Gluten Free Expo, ma un intoppo mi ha fatto perdere i pochissimi mezzi a disposizione ed è saltato tutto.

Ok, vado a fare una passeggiata al mare e l’avete letto. Tutto sommato è stato meglio così. Non potevo salutare Rimini senza vedere il suo mare. Ma già che sono da queste parti, perché non pranzare qui, una cosa al volo e poi via in hotel a prendere la valigia ed il treno in stazione? Sì, dai.

Allora andiamocene in quello che dicono sia uno dei posti in cui mangiare la piadina più buona: La Casina del Bosco. La fanno anche vegan, niente lattosio, latte e uova. Meglio di così. Come non detto, locale chiuso.

pesce_rimini_2

pesce_rimini_1

Ok, facciamo che torno all’Hotel Corallo, che è a due passi dalla Casina del Bosco. Un pranzo veloce, sono attrezzatissimi per le intolleranze alimentari, magari ci esce anche l’articolo che non ci è uscito la scorsa volta. “Mi dispiace signora, il ristorante è chiuso a pranzo”.

Va bene, non è aria. Si torna verso il centro. Lì ci sono un paio di ristoranti vegani, qualcosa per me ce l’avranno di sicuro.

Ecco i due ristoranti vegani, in centro.

pesce_rimini_3

pesce_rimini_9

Va bene, si va dove mi hanno consigliato in hotel, e che Dio me la mandi buona.

Così sono arrivata al Pescato del Canevone.

Il posto è rustico, non ricorda molto il mare. Pietra e legno a far da padroni. Si respira molto l’aria storica della location. Il menù scritto su una lavagna all’ingresso. I piatti sono quelli del giorno. È evidente che lo adeguino in base alla disponibilità delle materie prime.

pesce_rimini_5

pesce_rimini_6

pesce_rimini_4

Allergeni? Non sono indicati come nella stragrande maggioranza dei ristoranti italiani, ma siamo in un ristorante di pesce. A qualunque forma di essere vivente marino siate allergici, qui, non è il posto per voi. In parte neanche per me. Ma, se proprio mi va male, fra nichel ed istamina, io rischio solo un’orticaria fastidiosa per un’ora e non la vita.

Di piatti privi di caseari, intendo senza caseari fra gli ingredienti della ricetta, ne hanno in abbondanza. Sempre azzardati gli abbinamenti pesce – formaggi. Io, almeno, non li ho mai graditi neanche quando potevo.

Così, fra un risotto ed un pacchero alla marinara, fra un polpo con le patate e un antipasto di sardoncini e crudo di mare, l’unico appiglio per me è stato questo piatto di calamari alla griglia su letto di patate lesse. Nulla di più, solo olio e prezzemolo a condire il tutto.

pesce_rimini_7

Ragazzi, cosa volete che vi dica? Un piatto semplicissimo, genuino, essenziale e se vogliamo anche leggero. Porzione più che abbondante, non mi ci sarei saziata altrimenti.

L’ho scelto per esclusione. Il dietologo me li ha inseriti nella dieta, all’epoca, e li reggo bene, tutto sommato. E tutto sommato non ho avuto grosse reazioni.

Facciamo che questo articolo, come tutti gli ultimi articoli, lo dedico ai lattointolleranti. Se la vostra esigenza è quella di mangiare senza latte e senza lattosio, qui di portate per voi ce ne son tante. Allergici ed intolleranti gravi, sempre occhi aperti per eventuali contaminazioni. A leggere la lavagna, i caseari, potrebbero essere presenti solo nei dolci. Ma non attenetevi a ciò che vi scrivo io, parlatene con loro che mi sembrano affidabili.

Il servizio è stato rapido e cortese. Non manca neanche un pizzico di simpatia. Diciamo che se non avessi avuto i minuti contati per la partenza e un cero accumulo di nichel ed istamina nel sangue, lo avrei goduto di più.

Niente dessert, ma un buon caffè sì.

pesce_rimini_8

Telefonate, informatevi ed informate, e, se ci andrete, fatemi sapere. Sulla qualità del pesce non ci sono dubbi.

Noi ce ne torniamo in Puglia e poi chissà dove.