CAMPANIA, ITINERARI GASTRONOMICI

MINI TOUR GASTRONOMICO A CASERTA: DOVE MANGIARE SENZA RINUNCE

Mini tour caserta - Travel Free From-8

Quello a Caserta è stato davvero un mini tour, sia dal punto di vista turistico che gastronomico.

Di locali interessanti e aperti alle esigenze speciali ne ho trovati un po’, ma non ho avuto il tempo di provarli tutti, così, il riepilogo di oggi, si focalizzerà solo su due realtà: un ristorante ed una gelateria.

Il mio mini tour gastronomico a Caserta ha coperto appena 24 ore.

Escluderò la tavola calda della Reggia e l’hotel, perché si è trattato più che altro di adattamenti alle proposte presenti.

Prima tappa del mini tour casertano, quindi, è stat una merenda alla gelateria Gelida Emozione.

Una delle poche occasioni in cui, oltre ad offrire sorbetti alla frutta, c’è una moderata scelta fra le creme. La base è vegetale, per cui va bene anche per i vegani, oltre che per intolleranti a latte, lattosio e uova.

La seconda tappa, che non perderei per nessuna ragione al mondo è stata a Le Tre Farine.

Anche in questo caso siamo in pieno centro, praticamente dietro l’angolo dell’hotel in cui ho alloggiato e della Reggia. Loro fanno delle esigenze del consumatore una vera e propria filosofia di servizio. Il posto è curato, l’offerta gourmet, gli ingredienti di ottima qualità e locali e la varietà molto vasta. Qui, molte esigenze possono trovare risposta. In più, non sarà affatto difficile orientarsi all’interno del menù, pensato appositamente per indirizzare le varie richieste.

In due parole, si prenderanno letteralmente cura di voi.

A proposito degli altri locali che mi son fatta scappare, trasgredendo alla regola secondo cui non mi esprimo finché non provo direttamente, ve li segnalo comunque.

Pizzeria Morsi e Rimorsi. Locale certificato senza glutine, dispongono anche di mozzarella senza lattosio.

Embè. Pizzeria come sopra.

Antica Hostaria Massa. Si chiama così perché è un locale storico casertano e pare si mangi molto bene.

Molti di questi son presi dall’elenco del prontuario A.I.C. – Alimentazione Fuori Casa, quindi ottimi per chi soffre di celiachia. Li ho contattati telefonicamente ed hanno una discreta scelta di piatti anche senza lattosio e vegani.

Se ne conoscete altri, non esitate a segnalarli nei commenti.

Per ora vi saluto. Dalla prossima si cambia destinazione e si sale su al nord.