Cultura, TRENTINO ALTO ADIGE

MESSNER MOUNTAIN MUSEUM: LE ALPI DIVENTANO FUSION

Messner Mountain Museum - Travel Free From

Solo i veri appassionati di montagna possono identificare il Messner Mountain Museum con il Südtirol.

Il Messner Mountain Museum è stato fondato dall’omonimo esploratore, famoso nel mondo per aver scalato i 14 ottomila riducendo al massimo l’utilizzo di supporti artificiali.

Messner Mountain Museum ingresso - Travel Free From

Da questa esperienza, che non è mai stata circoscritta al mero superamento dei più alti record di resistenza psico-fisica, è nato il complesso dei sei musei dedicati alla montagna.

Dislocati in cima alle vette più affascinanti dell’Alto Adige, il Messner Mountain Museum si snoda fra:

  • Corones, il più recente e fotografato perché realizzato da un architetto di fama internazionale come Zaha Adid. Non è la prima volta che la sentite nominare nel mio blog. Già a Salerno avevamo ammirato una sua opera, la stazione marittima. Questo, collocato sull’omonimo “Plan”, regala un focus sulla tradizionale disciplina dell’alpinismo;
  • Dolomites, a quota 2181 m tra Pieve di Cadore e Cortina d’Ampezzo, è un elogio alla bellezza della sua terra natale, raccontata fra gli scorci e le sale della Fortezza Monte Rite;
  • Juval, altra fortezza arroccata, questa volta, su un’altura della Val Venosta, tutta dedicata alla dimensione religiosa della montagna.
  • Ripa, nel Castello di Brunico, riservato alle popolazioni d’alta quota ed a come hanno saputo adattare il loro sostentamento a questi luoghi.
  • Ortles. A 1900 metri, sottoterra, Messner ci mostra tutto il fascino del mondo dei ghiacci.
  • Firmian, ultimo ma non per importanza, solo perché è stato l’unico che ho visitato personalmente. Collocato nell’omonima fortezza nella periferia meridionale di Bolzano, è la sintesi di tutte le tematiche trattate nelle altre sedi.

Sei tappe ed un solo tour quello che può far scoprire il lato umano delle aree più estreme del mondo.

Reinhold Messner non ha dedicato la sua vita esclusivamente al raggiungimento delle vette più alte del Mondo, ma all’attraversamento delle zone ai limiti della terra. Groelandia, Antartide, deserto del Gobi, sono solo alcuni esempi delle imprese di questo instancabile viaggiatore.

Messner Mountain Museum cortile - Travel Free From

Il complesso museale della montagna, sviluppato in vent’anni di progetto, raccoglie tutta la sua carriera e vita.

Un percorso da seguire più con gli occhi dell’anima che della mente. Non solo attrezzi, disciplina, sport, ma esperienza prima di tutto e umanità.

Così, un esempio unico al mondo in quanto a interdisciplinarità e temi trattati, può essere visitato in un unico itinerario o singolarmente.

Messner Mountain Museum panoramica firmian - Travel Free From

Sul portale del Messner Mountain Museum troverete tutte le info necessarie per visitarli.

In linea di massima vi scrivo che i prezzi oscillano fra i 7 e i 10 € per persona adulta. Ogni costo varia a seconda del target di riferimento. Ci sono agevolazioni per studenti, bambini, pensionati, scolaresche e gruppi turistici. Il tour completo dei sei musei, invece, costa 35 Euro.

Come i prezzi anche gli orari variano con un margine di chiusura che va dalle 16 alle 19 in base alla collocazione della sede.

Da queste potrete intuire bene che non sono mete facilmente raggiungibili con i trasporti pubblici. Meglio attrezzarsi con mezzi propri o zaino in spalla e su per la cime, seguendo l’esempio dello scalatore che li ha creati

In buona sostanza potreste dedicare un intero viaggio in Alto Adige a scoprire il complesso museale e la natura che lo circonda. Un itinerario insolito che potrebbe regalare grandi soddisfazioni.

Come avrete intuito non ho seguito questa strada, ma non me la sono neanche persa del tutto. Venire fin qui e non visitarne almeno uno dei sei suona un po’ come un oltraggio verso chi ha dato tanto a questa terra.

Così, fra le varie tappe del mio viaggio ho inserito anche la visita al museo di Firmian.

Messner Mountain Museum Firmian - Travel Free From

Credo che fra tutti sia quello più accessibile per la sua collocazione ai margini della città altoatesina e perché fra tutti è quello posto all’altitudine più bassa.

Potrete arrivarci con qualsiasi mezzo privato (auto, bici, moto) o, in alternativa, con la linea del treno Bolzano-Merano, scendendo alla stazione di Ponte Adige. Da qui, un sentiero ben indicato vi condurrà dritti al castello in circa 15 minuti. Una bella passeggiata tra i boschi, prima del tour nella fortezza.

Mettete in conto di trascorrerci almeno due o tre ore, scorrendo piuttosto in fretta tutte le collezioni.

Firmian rappresenta il cuore del Messner Mountain Museum. Passeggiando fra le sale ed i cortili della fortezza, oltre che all’interno delle strutture in vetro e acciaio, toccherete con mano tutta la filosofia del complesso.

Dal rapporto uomo-montagna, alla genesi e disfacimento dei monti, alle collezioni di quadri e strumenti dell’alpinismo e come si è evoluto seguendo il corso degli avvenimenti storici e, non di meno, alla dimensione religiosa.

Messner Mountain Museum religione - Travel Free From

Tutto un saliscendi, un percorso dinamico ed interattivo che richiama l’attenzione su ogni dettaglio, anche quello nascosto negli anfratti più improbabili del castello.

Messner Mountain Museum dettagli - Travel Free From

Un’esposizione che rivela il lato antropico ed esperienziale, quasi mistico direi, dei siti più lontani e temuti al mondo. I continui richiami alla religione, al simbolismo, alle tradizioni dei popoli restituiscono un’aurea di sacralità all’intero luogo. Scorgendo installazioni, sculture, gli scorci in cui sono posizionati, sarete portati a perdere la cognizione dello spazio e del tempo.

Messner Mountain Museum dettaglio - Travel Free From

Se riuscirete a vivere appieno il percorso, cogliendo il significato recondito di ogni oggetto esposto, non guarderete più la montagna con gli stessi occhi, anche una volta usciti da qui.

Questo è ciò che ho colto io dal dialogo che Messner ha voluto impostare con i visitatori dei musei, attraverso le sue esposizioni. Un pomeriggio ricco e, mi sento di aggiungere, la tappa più affascinante di tutto il mio viaggio.

A voi, ora, raccontarmi e mostrarmi la vostra visita al Messner Mountain Museum. Per chi non ancora ci è stato, fatemi sapere come vi è sembrato dal mio racconto.