CAMPANIA, Cultura, Mare, Natura

ISOLA DI CAPRI: TUTTO L’INCANTO DELL’ISOLA AZZURRA.

Isola di Capri faro carena - Travel Free From

Quella all’Isola di Capri è stata una crociare organizzata, come se ne organizzano tante dai porti di Sorrento e Napoli.

In realtà non sono partita da nessuno di questi due attracchi. Ci siamo imbattuti nell’agenzia Lexa Viaggi, con sede in Piazza Sant’Antonio, a Sorrento e abbiamo curiosato fra i vari tour disponibili.

Quello che ha catturato la nostra attenzione è stato quello per l’Isola di Capri. Era già mia intenzione andarci, il mio ragazzo non l’aveva mai vista e non si può andar via dalla Costiera senza aver visto l’Isola di Capri.

Il pacchetto ci è sembrato conveniente. Ci avrebbero prelevati in auto direttamente presso il nostro alloggio, accompagnati al porticciolo di Massa Lubrense e di lì per Capri. Diverse ore libere per visitarla, poi crociera di circa un’ora intorno all’isola e via dritti dritti davanti al nostro B&B. Tutto alla modica cifra di € 50,00. Ci è sembrata una proposta onesta. Il traghetto, solo andata e ritorno, non sarebbe costato molto meno.

Chiusa la parentesi sull’offerta dell’agenzia Lexa, ecco cosa è stata la nostra giornata sull’Isola di Capri.

Il traghetto ci ha lasciati a Marina Grande di Capri. Di lì si può prendere la funicolare e salire su fino a Capri, aspettare uno dei tanti autobus che conduce in tutte le principali destinazioni o, infine, optare per uno dei taxi disponibili. Dipenderà molto dalle vostre tasche e dal vostro tempo a disposizione. Proprio così, autobus e funicolare potrebbero portarvi via anche oltre un’ora di attesa.

Noi abbiamo optato per l’autobus, perché la nostra prima destinazione è stata Anacapri.

Ho preferito partire da questa perché credo sia più genuina rispetto a Capri.

Isola di Capri street art - Travel Free From

Isola di Capri scalinata - Travel Free From

Nonostante siano distanti solo 15 minuti di autobus, rispecchiano due anime diverse.

Per respirare la vera aria dell’isola, Anacapri è il luogo ideale. Troverete botteghe artigiane, tanti negozietti di moda in stile caprese, e tutto sembra rimasto come sempre.

Isola di Capri artigiano- Travel Free From

Dalle panchine decorate, fino alla street art, passando per la Chiesa di San Michele Arcangelo e la Casa Rossa.

Isola di Capri panchina - Travel Free From

Isola di Capri casa rossa - Travel Free From

Di qui potrete prendere la seggiovia che vi porta su fino al Monte Solaro, o la via che conduce alla Grotta Azzurra, uno dei gioielli più incantevoli dell’intera Isola di Capri.

Purtroppo, in quest’ultima occasione, le acque troppo agitate non ci hanno permesso di visitarla, la “piscina privata di Tiberio“. Da queste parti viene definita anche così la Grotta Azzurra.

In passato, però, ci sono stata ed è incantevole. Si entra a bordo di piccole barchette, capienza massima 4 persone, e attraverso una fessura alta appena un metro. In pratica dovrete sdraiarvi all’interno dell’imbarcazione per poterci entrare. Il barcaiolo si aggrappa alla catena fissata sulle pareti d’ingresso della grotta e lascia scivolare l’imbarcazione all’interno. Il resto è solo da ammirare. Un acqua azzurrissima che, con le belle giornate di sole, viene illuminata da luce subacquea. Uno spettacolo.

Isola di Capri grotta azzurra - Travel Free From

Tornando in paese e pensando a come sfamarsi, avrete solo l’imbarazzo della scelta, sia ad Anacapri che a Capri. Anche in questo caso dipenderà molto dalle vostre tasche e dalle vostre esigenze. Qualcosina Free From può anche trovarsi in giro. Nei locali più rinomati certo non mancheranno di accontentarvi.

Isola di Capri Free From - Travel Free From

Io ho semplicemente optato per il pranzo a sacco. La nostra è stata una scelta più legata ai tempi stretti che ad altro. Piuttosto che ripiegare sul fast food improvvisato sul posto, ci siamo organizzati con i classici panini acquistati al supermercato di turno.

Capri, a differenza di Anacapri, ha un sapore completamente diverso. Più mondana, più chic, più lussuosa, più VIP, diciamolo.

Imperdibile la piazzatta, come la terrazza panoramica sul Golfo. Se seguite la strada della funicolare praticamente finirete dritti in terrazza, altrimenti l’autobus vi lascerà proprio a due passi.

Isola di Capri campanile  - Travel Free From

Isola di Capri terrazza - Travel Free From

La parte più bella, però, al di là di via Camerelle, dove potrete incantarvi davanti alle vetrine delle più alte firme di moda internazionale, è concentrata nei Giardini di Augusto e Via Krupp.

Isola di Capri giardini - Travel Free From

Su via Camerelle ci siam passati rapidamente, inutile farsi male se non si può. Ai Giardini abbiam speso più tempo e € 1,00 per l’ingresso. Il panorama che si può gustare ripaga alla grande qualsiasi investimento. Da una parte i faraglioni, dall’altra la Baia di Marina Piccola con i ripidi tornanti che conducono fin giù, ad altezza mare.

Isola di Capri faraglioni 2 - Travel Free From

Un susseguirsi di terrazze fiorite e profumate che, avendo tutto il tempo possibile a disposizione, potrebbero invitarvi a trascorrere qui anche giornate intere.

Aggiungendo € 2,00 al biglietto, potrete visitare anche la Certosa di San Giacomo.

Isola di Capri certosa - Travel Free From

Noi ci siamo limitati ai panorami ed ai profumi.

Uno scenario più accattivante ci stava attendendo a Marina Grande.

Alle 17 abbiamo fatto ritorno al porto e abbiamo ripreso il traghetto per la nostra crociera intorno all’isola.

Scontato scrivervi che è stata la parte migliore della giornata.

Dalla Grotta Verde alla Grotta Bianca, dal Faro di Punta Carena alla grotta che attraversa il Faraglione Stella. Già, i tre faraglioni simbolo di Capri hanno un nome. Dal più vicino alla costa fino al più esterno, rispettivamente, Saetta, Stella e Scopolo.

Isola di Capri grotta verde - Travel Free From

Isola di Capri faraglioni - Travel Free From

È tradizione baciare il proprio amato o la propria amata, passando sotto quest’arco naturale. Pare sia di buon auspicio. Beh, non ho perso l’occasione.

Le chicche che vi faranno scoprire saranno tante. Da una misteriosa stalattite a forma di Vergine, nella Grotta Bianca, fino alla statua di Padre Pio, posta in cima ad uno scoglio.

Isola di Capri grotta bianca - Travel Free From

Isola di Capri padre pio - Travel Free From

Ancora, ville di personaggi illustri e tante, tantissime grotte che nascondono anche calette paradisiache.

Inutile portarla ancora per le lunghe, non serve certo un ennesimo articolo a dimostrare il fascino e l’incanto dell’isola azzurra. Una testimonianza in più, per dimostrare, invece, che si può visitarla comunque in poche ore, senza spendere una fortuna e trovando qualche soluzione Free From.

A voi i commenti e le vostre di esperienze.