CONSIGLI PRATICI, SENZA LATTOSIO

INTEGRATORI PER INTOLLERANTI AL LATTOSIO: LACTOJOY E I SUOI PERCHÈ

Integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

È da tanto che ci penso, sia alla possibilità di utilizzare uno dei tanti integratori per intolleranti al lattosio in circolazione, sia all’eventualità di dedicarci un articolo sul blog. Tempo fa ho lanciato anche un sondaggio sul mio canale instragram, raccogliendo il 100% d’interesse sull’argomento da parte dei miei lettori.

Ammetto di essere sempre stata scettica in merito, lo sono di natura nei confronti di medicinali e simili. Alla fine però ho preso il toro per le corna e ne ho provato uno, quello che mi ha convinta di più, e oggi sono qui che vi scrivo.

Ma quale fra i vari integratori per intolleranti al lattosio ho scelto per le mie scorpacciate fuori porta? L’unico che avesse il contenuto più elevato di lattasi e zero additivi chimici: Lactojoy.

Lactojoy integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

Chiaramente non l’ho pescato dal cilindro magico ma ci sono arrivata dopo averne passati in rassegna diversi. Mi sono interfacciata col medico, con il farmacista, ho spulciato su forum, gruppi e blog e alla fine è stato quello che più mi ha convinta.

Parliamone.

Va innanzitutto specificato che Lactojoy, come molti altri, è un integratore di lattasi, un’enzima che serve a scindere la molecola del lattosio, rendendolo digeribile, e di cui sono deficitari tutti coloro che soffrono di intolleranza a questo zucchero.

Fin qui tutto abbastanza normale.

Gli aspetti di Lactojoy che mi hanno colpita maggiormente rispetto ad altri integratori per intolleranti al lattosio, però, sono stati diversi e ve li elenco subito.

SI PUÒ ACQUISTARE COMODAMENTE DA CASA

Che siate surfisti incalliti della rete o meno, imbattersi nei “punti vendita” di Lactojoy è abbastanza semplice. Questo infatti è reperibile, oltre che sullo shop on-line del sito aziendale, anche sulla loro pagina Facebook e su Amazon.

Non lo troverete disponibile in farmacia, perché la vendita del prodotto è esclusivamente in rete.

Lactojoy spedizione integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

LA CONFEZIONE È PRATICA E ACCATTIVANTE

La seconda cosa che colpisce di Lactojoy è il suo packaging. Non un blister o un qualsiasi involucro che possa ricordare in qualche modo una medicina, ma un piccolo astuccio in latta nera, rettangolare e schiacciato, con apertura scorrevole. Estremamente pratico e poco ingombrante per chi si sposta spesso, trendy ed elegante, tanto da invogliare all’assaggio anche chi non è intollerante e non ne fa uso.

Lactojoy apertura integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

Non sarà difficile scambiarla per una scatola di caramelle e ritrovarsi a resistere alla tentazione di offrirle alla compagnia.

In più c’è anche la possibilità di scegliere fra pacchetti con numeri diverse di pasticche. Ci sono confezioni da 45, da 80 e 120. In base a quante prevedete di assumerne e al prezzo di ognuna, potrete regolarvi.

PRESENTA UN QUANTITATIVO DI LATTASI MOLTO ELEVATO

Lactojoy contiene 14.500 FCC di lattasi per singola compressa, ecco la differenza più importante rispetto ad altri integratori per intolleranti al lattosio in commercio. Questi ultimi, infatti, non sono tutti uguali ma contengono quantità di lattasi differenti.

Lactojoy quantitativo lattasi integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

Che vuol dire?

Vuol dire che non tutti siamo intolleranti allo stesso modo, mangiamo le stesse cose e digeriamo il lattosio in maniera identica ad altri. C’è chi ne tollera una bassissima entità (vedi il famoso limite dello 0,01% sui prodotti lactose free), e chi in misura leggermente superiore. Ancora chi ha il desiderio di bersi un milkshake e chi non vuole rinunciare a una bella caprese di bufala. A seconda del nostro livello di intolleranza e di ciò che stiamo per consumare varia anche il dosaggio di enzima di cui abbiamo bisogno.

Per fare un esempio più pratico: per digerire un bicchiere di latte da 100 ml, che normalmente contiene circa 5 gr di lattosio, ci servirebbero 5000 FCC di lattasi, 1000 per ogni grammo.

Sempre per essere precisi, FCC sta per Food Chemical Codex ed è l’unità di misura che descrive il quantitativo di enzima contenuto nell’integratore e la sua attività nei confronti dello zucchero imputato.

Dopo questa spiegazione, capite bene come 14.500 FCC sia una dose veramente importante di enzima.

Chiaro che se non ve ne servisse tanto, potreste anche dividere la pastiglia a metà, agevolati dalla tacca al centro della stessa.

È UN PRODOTTO FREE FROM PER ECCELLENZA

Dopo aver spiegato cosa contiene, vediamo cos’altro non contiene oltre al lattosio.

  • Nessun elemento chimico;
  • niente derivati animali, è un prodotto vegano;
  • nessuna traccia di glutine, ottimo per i celiaci;
  • niente istamina e solo per questo hip hip urrà,
  • zero fruttosio, spesso non tollerato da chi già non digerisce il lattosio.

E fra i vari niente, direi anche nient’altro da aggiungere. Poche volte mi sono imbattuta in prodotti free from come questo.

Lactojoy free from integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

È FACILE DA UTILIZZARE

Le compresse Lactojoy si possono masticare o ingerire intere. Per chi deve farle assumere ai bambini, meglio sbriciolarle e farle deglutire ai piccoli con un bicchiere d’acqua.

Se ne possono prendere anche più di una, se il pasto contiene molto lattosio, a patto che non si superino i 10 confetti al giorno.

Personalmente mi sono fermata a una, ma ne ho assunte per alcuni giorni consecutivi e non ho avuto problemi.

Ogni caso è soggettivo, come abbiamo già scritto, soprattutto quando mangiamo cibi composti dove non è facile identificare la presenza e la quantità di lattosio contenuto. Per quest’ultima situazione bisogna, ahimè, procedere a tentativi.

FA SUBITO EFFETTO

Poche volte come in questo caso la prevenzione può essere fatta anche all’ultimo minuto.

Basta prendere una pasticca di Lactojoy appena prima di iniziare a mangiare per essere coperti. Sicché, se prima ve ne siete dimenticati, potrete riparare fino all’ultimo momento. La copertura, inoltre, dovrebbe essere garantita fino al termine di un pasto normale.

Lactojoy effetto immediato integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

Dopo avervi sviscerato per bene tutte le caratteristiche, volete sapere anche cosa mi ha spinta ad assumere integratori per intolleranti al lattosio?

La seccatura di dover spiegare le mie intolleranze sempre, comunque e a chiunque.

Le feste di Natale appena trascorse sono state una grande occasione per rivedere amici che non incontravo da decenni, e stare tutti allegramente seduti intorno allo stesso tavolo a raccontarsi ricordi e ingurgitare ogni ben di Dio. Ancora, mi hanno invitata a feste di compleanno a cui non potevo, ne volevo assolutamente dire no. E via di panettoni e torte farcite di ogni tipo di crema.

E come dimenticare i miei incontri di lavoro all’estero, di quelli in cui la pausa pranzo rappresenta il momento cruciale di scambio e relazione fra i partecipanti?

Forse l’unica grande seccatura che non sono mai riuscita a superare è proprio il sottile disagio che pervade la mia mente quando dichiaro di NON poter mangiare questo o quello perché intollerante. Nella maggior parte dei casi faccio la forte e sorvolo sugli sguardi “semicompassionevoli” e interdetti di chi mi sta di fronte, altre volte proprio non mi va. Così come non mi va di privarmi di certi sapori che solo la mia terra, in particolar modo, sa offrire.

Lactojoy e burrata integratori per intolleranti al lattosio - Travel Free From

Per tutte queste ragioni ho colto l’occasione e mi sono decisa a provarne uno e Lactojoy mi è sembrato avere sufficienti perché per essere scelto.

Voi come siete messi, invece, fate abitualmente uso di integratori per intolleranti al lattosio o appartenete al partito degli scettici? E se ne assumete, quali preferite? A voi la tastiera. Io ho scritto davvero troppo e vi rimando ai prossimi post per le abbuffate di carnevale.