EUROPA, ITALIA, Sapori Free From

FINE ESTATE: A CHE PUNTO SIAMO CON LA WISH LIST?

Fine Estate - Travel Free From

Fine estate, 31 agosto, continua a far caldo, con la mente siamo ancora in vacanza, moralmente, siamo tutti proiettati verso il lavoro. Per me è tempo di bilanci.

Sì, i bilanci di fine anno tendo a farli due volte: il 31 dicembre ed a fine estate, dove per fine estate, intendo fine delle vacanze.

Questo è stato un anno un po’ anomalo, perché in vacanza non ci sono mai andata, se così posso scrivere. I viaggi sono sicuramente stati un diversivo ed uno stacco dalla routine, ma un viaggio che sia stato 100% vacanza non lo faccio da un pezzo.

Sì, a mio avviso viaggio e vacanza son due cose diverse, due approcci diversi alla trasferta. C’è una sottile linea rossa che divide il significato di questi due termini, complementari ma non interscambiabili. In questa sede, però, non mi vorrei addentrare in questo argomento. Magari, più in là, vi dedicherò un articolo.

Oggi vorrei fare un bilancio di fine estate, moralmente, di fine anno. Vorrei riprendere in mano la famosa wish list di viaggi stilata a gennaio e vedere a che punto sono arrivata. In realtà il bilancio va ben oltre i viaggi. Progetti, vita professionale, privata, son molti gli aspetti da passare in rassegna.

Per me è sempre stato così, a fine estate, si tirano le somme e si parte con i buoni propositi, da settembre.

Vi va, allora, di ripercorrere con me i viaggi fatti fino ad ora e l’evoluzione di questo blog? Sì, continuate a leggere, no, raccontatemi il viaggio che più vi è piaciuto fare in questi 8 mesi del 2017.

A gennaio ero partita con l’intenzione di fare, almeno, un viaggio al mese. Molte dovevano essere le trasferte all’estero. Effettivamente di estero c’è stato molto poco, anche se vissuto a fondo. Per il resto, direi, di esser a buon punto.

In parte, per me, questo è stato l’anno dei puntini sulle i, dei viaggi e delle esperienze che attendevo di vivere da anni, che più di una volta ho cercato di organizzare e non sono mai andati in porto.

La Milano gourmet, ricordate?

Finalmente Milano da turista e non per lavoro o corsi o altro. Io e la città da scoprire e assaporare.

I concerti programmati e quelli a cui non mi aspettavo di riuscire a partecipare.

Dal musical “Il gobbo di Notre Dame” al concerto dei Coldplay, con ulteriore trasferta a Milano fuoriprogramma. Lo so, questo non lo avevo scritto nella wish list.

Poi, ancora la Costiera.

Il matrimonio di una mia carissima amica e tre giorni fra Capri e Sorrento che mi hanno completamente rigenerata, sotto tutti i punti di vista. Il posto è sempre una favola ed il cibo anche, pure se non proprio Free From.

Il viaggio dei viaggi, per me: Malta.

Sì, non è dall’altra parte del mondo. Non si può neanche parlar di estero, a tratti. È praticamente di fronte all’Italia, ma quando aspetti qualcosa da tanto lo vivi come se fosse quello della vita.

Ho cercato di organizzarne uno, la prima volta, ben otto anni fa. Più volte ci son tornata con la mente, ma mai concretizzato. Il 2017 è stato l’anno decisivo. Sei giorni in solitaria, io e l’isola. Un regalo di compleanno per il mio blog ed uno anticipato per il mio.

Credo sia stato anche quello che più si è avvicinato al mio concetto di viaggio.

Da qui son partite le due nuove rubriche del blog: la sezione dedicata alle ricette per i pic-nic e quella dei consigli dell’esperto. Due nuove idee per arricchire e rendere sempre più fruibile questo piccolo spazio.

Ancora, le Dolomiti Lucane.

Non era programmato e neanche nella wish list. Però la Basilicata è stata una vera rivelazione.

La mia Puglia, tantissima Puglia, posti familiari che ogni volta vengon vissuti come fosse la prima volta. Il fascino di questa terra è sconfinato e indescrivibile. La amo ogni giorno di più. Campanilismo a parte, non la cambierei non nessun’altra destinazione al mondo.

Le trasferte fatte certo non si esauriscono e non si esauriranno qui.

Anche se ancora non vi ho scritto nulla sul blog, chi mi segue sui social sa che ho messo una spunta anche accanto alla voce Caserta. Anelavo da decenni alla Reggia e finalmente l’ho vista. Di più, ho scoperto tesori di Caserta di cui non immaginavo neanche l’esistenza. Di questo, però, inizierò a raccontarvi da domani.

C’è un altro viaggio in programma per settembre, uno di quelli che attendevo da anni e che è sempre rientrato nella wish list. Non ve lo rivelo ancora, anche per scaramanzia. Se mi seguirete sui social, la prossima settimana scoprirete di che si tratta.

Ed eccoci già a fine estate. Una estate caldissima, in cui ho voluto battere il record del “neanche un giorno al mare”. Da pugliese dovrei solo vergognarmi, ma è così. È stato un anno intenso e, ancor di più lo è stata l’estate.

A partire da settembre ci saranno alcuni cambiamenti e molti progetti da mettere in cantiere.

Alcuni riguardano più da vicino il blog. Già vi premetto una riorganizzazione dei contenuti. Quando è partito c’era poco materiale ed era più semplice orientarsi. Ora, soprattutto con la nascita delle due nuove rubriche, è necessario sistemar meglio gli argomenti.

La sezione dedicata ai pic-nic non si fermerà, con la fine della bella stagione, anzi, andrà avanti. Le ricette, per quanto semplici e scontate, son state seguite e molti di voi mi hanno contattata per chiedermi se avrei proseguito. Sì, la rubrica proseguirà e si arricchirà. Continuerò a condividere alcune, semplici, ricette Free From, da preparare in casa e consumare fuori. Soprattutto lascerò spazio a quanti di voi vorranno suggerirmi e condividere con tutti le proprie idee.

Si arricchirà di molte voci esterne questo blog, ma lo scoprirete col tempo, non voglio anticiparvi altro.

Stessa cosa per quanto riguarda la rubrica “L’esperto consiglia”. Diventerà una rubrica di consigli più generica. Ancora più spazio a testimonianze di chi vive le nostre stesse esigenze, oltre che ad un numero maggiore di esperti nei diversi campi delle intolleranze o esigenze speciali.

Poi ci saranno altre trasferte ed altri progetti più grossi che sono ancora sotto forma di idee, da strutturare meglio e iniziare a concretizzare. Perciò, non vi anticipo più nulla.

In quanto ai viaggi ed alla wish list, non so quanto ancora proseguirò con i buoni propositi per il 2017. Sicuramente ci sarà ancora tanta, tantissima Puglia. Il focus sarà soprattutto su questa parte di mondo.

Non ho organizzato altro e credo che alcune destinazioni rientreranno in direttissima nella wish list del 2018.

Però le novità saranno ancora tante e, visto quanto ha saputo sorprendermi questo 2017, non escludo altre sorprese fino alla fine dell’anno.

Della vostra fine estate, invece, che mi dite? Avete fatto bilanci fino ad ora o li rinviate tutti a dicembre? Quali i vostri viaggi preferiti e quali, fra quelli che vi ho proposto, avete seguito con più attenzione?

Avanti con i commenti. Da domani si va in quel di Caserta.