Cultura, Malta, Religione

CO-CATTEDRALE DI SAN GIOVANNI: LA CHIESA DEI CAVALIERI

San Giovanni

La Co-Cattedrale di San Giovanni è stata la seconda e ultima tappa culturale qui a La Valletta.

Vi riporterò la frase utilizzata da Nicholas De Piro, mentre mi parlava della Chiesa – “È l’unica che può far impallidire la chiesa romana“. Per chiesa romana intendeva la Basilica di San Pietro.

Si fa fatica a credere come quest’ultima possa impallidire dinanzi all’arte ed alla maestria di un’altra chiesa. E in effetti, lo penserete davvero. Soprattutto se cercherete un po’ della sua magnificenza nella facciata esterna. Ecco, dimenticatela completamente. Vista dall’esterno sembra un comunissimo palazzo della via principale, con l’aggravante di un enorme fila all’ingresso.

Cattedrale San Giovanni 11 - Travel Free From

La Co-Cattedrale di San Giovanni si affaccia su Republic Street, nell’omonima piazza. Non dovrete sforzavi tanto nel trovarla, quindi, anche perché guidati dal grande afflusso di visitatori.

Acquistato il biglietto, superati i controlli e oltrepassata la soglia, non crederete ai vostri occhi.

Tutto quello che è racchiuso fra le pareti della Co-Cattedrale può davvero far impallidire la “chiesa romana”.

È un trionfo di barocco. Affreschi, decorazioni, oro, marmo, dipinti, sculture.

Cattedrale San Giovanni 6 - Travel Free From

Per certi aspetti ricorda molto la Basilica di San Pietro, anche se alla sua immensità e magnificenza non può arrivare, ma, a pelle, vi emozionerà in egual modo.

Sarò onesta, onestissima. Non mi sono documentata prima di venirci, non ho neanche mai visto una foto dei suoi interni e, quando ho deciso che avrei fatto tappa qui, non l’ho cercata volutamente.

Mi piace sentire, prima ancora di leggere e capire. Questa chiesa emoziona. Lascia a bocca aperta. Farete davvero fatica a capire cosa guardare e da dove iniziare. È tanto, troppo, di tutto.

La Co-Cattedrale, per chi conosce un po’ la storia, è dedicata a San Giovanni Battista, notoriamente protettore dei Cavalieri Ospitalieri. Questi sono più conosciuti come Cavalieri di Malta, io, almeno, li ho sempre chiamati così.

Cattedrale San Giovanni 5 - Travel Free From

Si tratta di un ordine, in origini militare, che aveva il compito di proteggere la chiesa romana, intesa come istituzione questa volta, dagli attacchi turco-ottomani. L’ordine raccoglieva diversi nobili, provenienti dai casati delle più importanti famiglie europee. Otto per la precisione, come otto erano le lingue parlate dai diversi cavalieri, in base alla loro provenienza. Tutti erano guidati dal Gran Maestro.

L’impostazione dell’ordine, se vogliamo, può esser ritrovata in ogni angolo della Co-Cattedrale. Otto, delle dieci cappelle dislocate lungo i lati, sono dedicate alle otto lingue dei Cavalieri.

Cattedrale San Giovanni 4 - Travel Free From

Così troverete, partendo dalla prima a sinistra, la Cappella dedicata alla lingua Tedesca, all’Italia, alla Francia, alla Provenza e Baviera, all’Inghilterra. Poi, ancora, Castiglia e Portogallo, Aragona.

Queste cappelle sono interconnesse tra loro, in modo che possiate camminarci all’interno e passare da una all’altra, senza perdere il filo conduttore.

Cattedrale San Giovanni 9 - Travel Free From

Cattedrale San Giovanni 2 - Travel Free From

C’è una cappella, però che ha attratto molto la mia attenzione, perché custode di una leggenda che mi è molto cara e mi ricorda qualcosa di già letto: la Cappella della Madonna di Fileremo. Secondo la tradizione, questa, addirittura, sarebbe venuta fuori dalle mani di San Luca. Vi invito a cercare e leggere la storia di questo quadro. È davvero molto affascinante.

Per gli amanti dell’arte, poi, non finisce certo qui. Il luogo più carico di poesia, nel senso visivo del termine, è l’Oratorio. In esso sono conservate grandi opere, prima fra tutte, scusate il campanilismo italiano, San Girolamo Scrivente, del Caravaggio.

Così, giusto per chiarire quale sia il tono artistico della Co-cattedrale di San Giovanni.

Se potete, in ogni caso, spendeteci più tempo possibile. Ammetto di non essermi trattenuta molto. Lo stretto necessario per gustarmi gli angoli salienti.

Cattedrale San Giovanni 3 - Travel Free From

Cattedrale San Giovanni 10 - Travel Free From

Questa però va sviscerata tutta, dall’abside, all’altare, fino alle tombe dei cavalieri. Non dimentichiamo, che da loro fu edificata ed a loro è dedicata.

Cattedrale San Giovanni 8 - Travel Free From

Non intendo dilungarmi oltre. Certo non ho i titoli per parlarne da un punto di vista storico e tecnico e potrete reperire su più noti portali le nozioni che vorrete.

Per ora vi lascio. Chiuderò la due giorni a Valletta con un paio di ristoranti davvero top. Ma queste saranno le prossime storie.

A voi i commenti.