Borghi, LIGURIA, Mare, Natura

CINQUE TERRE: L’INCANTO DELLA COSTA LIGURE

Cinque Terre

Oggi vi porto a fare una bella passeggiata al mare. Dove? In una “anonima” e “sconosciuta” riviera italiana: Le Cinque Terre. Ovviamente anonima e sconosciuta sono palesemente ironiche.

Siamo sulle coste più belle d’Italia, in uno dei Parchi Nazionali più belli d’Italia, dove c’è uno dei Borghi più belli d’Italia, e, aggiungo, dove ci sono gli scorci ed i paesaggi più mozzafiato d’Italia.

Ho dimenticato qualcosa? Sì. Le Cinque Terre sono Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Uno dei tanti di cui vi ho già parlato nel mio blog. L’ultimo giusto qualche giorno fa. Altro? E’ anche un’Area Marina Protetta.

Ma siamo in Paradiso, allora? Sì. Cercando di essere il più obiettiva possibile, perché, vivendo in Puglia, di coste belle ne so qualcosa, qui siamo davvero dinanzi ad un capolavoro della natura.

Siamo in Liguria, nella parte est, in provincia di La Spezia. Se come me non siete automuniti, è da qui che potrete prendere il trenino che attraverserà tutti e cinque i borghi o terre, come si diceva anticamente. Nello specifico, passerete per Riomaggiore, Corniglia, Manarola, Vernazza e Monterosso al Mare.

Cinque_Terre

Se poi non vorrete trovarvi in mezzo alla ressa dei turisti, che salgono e scendono continuamente a bordo della “navetta” – come darvi torto? – potrete farvela anche a piedi. Non tutti e cinque i Comuni insieme, s’intende. Dal primo all’ultimo borgo ci passano poco più di 30 Km. Però a step, magari alloggiando in questa o quella terra, sarebbe davvero un bel percorso trekking. Diciamo, anzi, che molti dei turisti incontrati in giro erano attrezzati con scarpe da trekking. Non sarete soli neanche così.

Tornando alle Terre, la fama che le precede, per chi non ancora le avesse viste, non rende affatto giustizia al loro reale splendore. Lo scorgerete già a bordo del trenino. Stazioni con un panorama del genere non si attraversano mica tutti i giorni.

Cinque_terre_18

Qui, nello specifico, siamo a Manarola, uno dei più belli dopo Vernazza. Questo, almeno, a detta della gente del posto. Chi è riuscito ad arrivarci? Davvero la calca di turisti, durante i mesi estivi, è indescrivibile.

Basta chiacchiere, iniziamo a scoprirle sul serio queste Cinque Terre.

Io lo farò parlandovi dell’unico borgo che sono riuscita a visitare, in lungo e largo, perdendomi in tutte le stradine e gli anfratti che si snodano in esso. Una giornata intera, in un solo borgo, è davvero tanto. Calcolate i tempi di percorrenza e le code per salire sul trenino e, almeno voi, cercate di visitarne un paio.

Cinque_Terre_10 Cinque_Terre_14 Cinque_Terre_13Cinque_Terre_15 Cinque_terre_12In ogni caso, non posso certo lamentarmi. Mi sono scelta il più bello e non me ne sono affatto pentita.

Proprio così Vernazza è il Borgo più Bello delle Cinque Terre e uno dei più Belli d’Italia. Come dare torto? E’ un dipinto, davvero. Ad ammirarlo dall’interno e dall’alto, si ha la sensazione di entrare nella tela di un pittore. Di uno bravo, s’intende.

Cinque_Terre_1

Cinque_Terre_9

Questo ammasso di casette colorate, incastonate nella roccia e a strapiombo nell’azzurrissimo mare; questa naturale insenatura che ne ha fatto un attracco sicuro, sin dai tempi delle Repubbliche Marinare, come si possono trovare le parole per descriverlo?

Cinque_Terre_17

Cinque_Terre_20

E’ un luogo che ispira. Non veniteci solo per farvi un bagno o scattare foto. Abbandonatevi ad ammirarlo, perdendo la cognizione del tempo. Lasciatevi incantare, lasciatevi ispirare, lasciatevi ubriacare da tutta questa bellezza. Che siate poeti, pittori, scrittori o semplici visitatori, lasciate che questi scenari vi entrino dentro. Non c’è strumento più idoneo a fermare un’immagine incantevole, dei vostri occhi e della vostra mente. Non le dimenticherete più.

Cinque_Terre_8

Poesia a parte, cosa potete visitare qui a Vernazza, oltre agli scorci?

Sicuramente la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia.

Cinque_Terre_3

Proprio a ridosso del porticciolo, su una roccia a picco sul mare, questa Chiesetta in stile gotico è una vera bomboniera. Per la sua semplicità e per la visuale che si gode dagli alti finestroni, si fa fatica a pensare di raccogliersi intorno al Santissimo, durante le celebrazioni.

Solo qualche scatto.

Cinque_Terre_2Cinque_Terre_4 Cinque_Terre_5

Altra attrattiva? Il Castello Doria.

Non perdetevelo. La salita è ripida e non certo agevole. Ma il panorama vale l’impresa, eccome! Che ne pensate?

Cinque_Terre_7

Ancora le terrazze. Dopo pranzo mi sono inerpicata un po’ su, lungo il Sentiero Azzurro. Non sono andata oltre perché non ero ben attrezzata per farlo. Ma sono arrivata ad un punto sufficiente a godermi tutto l’altro lato del Borgo, quello opposto al Castello.

Cinque_Terre_16

Vi ho fatto venire un po’ voglia di visitarle, queste Cinque Terre? Sì, ma il cibo? Oh, ma pensate sempre a mangiare? Mai quanto me. Qui mi sono davvero abbuffata. O meglio, ho provato diverse soluzioni free from, in modo da non deludere nessuno. Che abbiate voglia di un panino, di un piatto caldo o un bel gelato, nel prossimo articolo vi sazierò a dovere.

A domani!