Malta, SENZA LATTOSIO, VEGANO

CASA ASTI GUESTHOUSE: OSPITALITÀ D’ALTRI TEMPI

Casa Asti

La prima bella esperienza del mio viaggio a Malta è stata l’alloggio alla guesthouse Casa Asti. Mi ha catturata ancor prima di prenotare, perché già dalle foto si intuisce tutto il fascino di una dimora storica. Voglio mostrarvela, però, con calma.

Casa Asti è situata a La Valletta, in St. Ursula Street.

Casa Asti 1

Siamo nel cuore del centro storico della capitale maltese. A dieci minuti a piedi dal terminal bus, da cui partono i mezzi per tutta l’isola. Siamo anche a due minuti dai magnifici Upper Barakka Garden e dal belvedere sul Grand Harbour.

Dovessi trovare una pecca alla localizzazione è solo legata alla lunghissima scalinata su cui dovrete inerpicarvi per raggiungerla. Meglio prenderla da su che da giù.

Casa Asti, come vi scrivevo, ha sede in uno storico Palazzo risalente, addirittura, al 1600. Oltre quattrocento anni di storia e non sentirli. Una volta era destinato a convento e alloggio per le suore dell’adiacente cappella di Nostra Signora delle Vittorie. Oggi, anzi, da oltre 50 anni, dà ospitalità e ristoro ai viaggiatori.

Casa Asti 2

Si può ben definire una dimora storica in tutti i sensi, dalle sue origine fino alla lunga esperienza nell’accoglienza degli ospiti.

A gestirlo è una straordinaria vecchina di ben 84 anni. Scrivo straordinaria perché non ci sono parole per definire la sua lucidità, fermezza e garbo nell’accogliere i viaggiatori. Mantiene la struttura con l’energia e l’entusiasmo di una ventenne. Organizzazione perfetta, cura nei minimi dettagli e pulizia ovunque. Ci metterei la firma per arrivare così, anche io, alla sua età.

Casa Asti 6

Casa Asti 3

Casa Asti si sviluppa su tre piani e in nove camere in tutto, tre per ogni piano. Come ogni piano è dotato di un solo bagno e due docce, da dividere fra i diversi ospiti. Per questa ragione si definisce guesthouse.

Casa Asti 4

So che questo genere di alloggio appartiene ad una precisa filosofia di viaggio. Fa molto backpacking, e in effetti ne incontrerete molti di traveller zaino in spalla e via. Sarà un piacere conversare con loro.

Si vive un po’ come in una grande famiglia provvisoria. Ci si incontra in bagno, come ci si becca a colazione e si intavolano piacevoli conversazioni sui viaggi dell’ultimo anno. Incontrerete persone provenienti da tutta Europa, se non da tutto il mondo, accomunate da un unica visione della vita: viaggiare il più possibile, spendendo il meno possibile.

In tutto questo, un ambiente come quello della guesthouse Casa Asti non fa altro che incoraggiare tutto ciò.

Casa Asti 5

Calore, cura, pulizia, gentilezza e accoglienza hanno solo contribuito a mettere a proprio agio ogni singolo ospite.

Impressiona la storicità del palazzo, le sue pareti in pietra, il mobilio in legno, il gusto e l’amore per i dettagli.

Casa Asti 7

Casa Asti 8

Impressionano i lampadari in cristallo handmade. Proprio così, sono stati realizzati tutti dal defunto marito della titolare.

Casa Asti 9

Casa Asti 10

Impressiona, e quasi si fa fatica a credere, come possa essere tutto mantenuto così bene da una donna così anziana, spendendo così poco e in così pieno centro. Per me è stato incredibile e, in tutta sincerità, è una delle prime ragioni che potrebbe spingermi a tornare a Malta in un prossimo futuro.

Casa Asti 11

Casa Asti 12

In più, sempre per declinare il tutto sul piano esigenze alimentari speciali, sono stati impeccabili anche in questo.

Li ho avvertiti al momento della prenotazione, come sempre, e mi hanno accontentata. Di più, appena arrivata, la simpatica manager mi ha condotta in cucina per consegnarmi tutto l’occorrente per la mia colazione Free From.

Casa Asti 13

Il risultato, ogni mattina, è stata una delle colazioni più complete che abbia fatto all’estero negli ultimi anni. Tutto rigorosamente senza lattosio. Anzi, direi anche vegano vista la base vegetale, senza latte né uova, di tutto. Prestate solo attenzione al pane in cassetta, lì tracce di latte potrebbero esservi.

Potrei andare avanti ancora per molto, nel mostrarvi e raccontarvi tutta la materna ospitalità di Casa Asti, ma credo sia sufficiente così. Già troppo miele e poca oggettività. Mi son trovata davvero bene.

Ultimo dettaglio: i prezzi, in rapporto all’offerta, sono a dir poco ridicoli.

Fatemi sapere se siete stati in questa guesthouse e come vi siete trovati.