Città, Cultura, EUROPA, REPUBBLICA CECA, Sapori Free From, SENZA LATTOSIO, SENZA LIEVITI, SENZA UOVA

CAFÈ STORICI: ARTE E GUSTI SENZA LATTOSIO

cafè

Oggi si parla di Cafè. Non cafè qualsiasi, a Praga, come in altre città, potrete trovarne a bizzeffe. Vi presento i cafè storici di Praga, quelli che all’attivo qualche lustro ce l’hanno.

Non ne sono tantissimi, a Budapest ce ne sono molti di più. Di questi ne ho visitati un paio: il Cafè Slavia e il Grand Cafè Orient.

Quello più famoso per eccellenza, e forse anche il più frequentato, è il Cafè Louvre.

cafe_praga_1

Più un nome parigino che praghese, questo locale si trova in via Národní, la stessa in cui si trova il Teatro Nazionale di Praga ed il Cafè Slavia.

cafe_praga_2

Del Louvre possiamo dire che è il Cafè letterario per eccellenza. Qui sedevano Kafka, Einstein e noti autori che hanno fatto la storia della Repubblica Ceca e non solo. Qui sono nati i primi circoli letterari, qui veniva la Praga bene, qui nascevano i primi movimenti femministi. Direi che di storia ne ha vista, eccome.

Io l’ho bypassato alla grande, per dirigermi verso quello localizzato proprio di fronte al Teatro Nazionale: il Cafè Slavia.

cafe_praga_7

La vista dai finestroni enormi è spettacolare, non in termini di paesaggio, ma in termini di arte ed architettura. Se avrete la fortuna di trovare un tavolino libero proprio in questa posizione, e l’avrete, vi perderete ad ammirare i dettagli del palazzo teatrale. In alternativa, una bella veduta sul lungo Moldova ed il Castello non ve la toglie nessuno. Diciamo che nel primo caso, siamo più sul lato bar; nel secondo, siamo sul versante ristorante-bistrot.

cafe_praga_3

cafe_praga_4

Cosa potremmo dire di storico?

Come il primo, risale a fine Ottocento e anche questo è stato luogo di ritrovo di artisti nazionali ed internazionali. Data la sua adiacenza al Teatro, è facile intuire che fossero gli attori i principali avventori. Se non lo intuirete dalla posizione, non vi sfuggiranno le innumerevoli foto incorniciate, alle pareti.

cafe_praga_8

Qui si venivano a trascorrere ore lente e liete, magari in attesa o subito dopo uno spettacolo. Anche oggi è così, come ogni cafè storico che si rispetti. Anche io ho fatto così e non sono rimasta delusa.

cafe_praga_6

Ebbene sì, cari i miei lettori intolleranti, per noi c’è anche qualcosina da mangiare.

Non tantissima scelta, eh, non vi allargate, ma non rimarrete digiuni. Se non avete problemi con frutta a guscio e cioccolata, con questo dolce ci andrete a nozze. Non contiene lattosio, né caseina, non contiene uova e non contiene lievito. Tracce di glutine potrebbero essere, invece, presenti nella polvere di cacao, sempre meglio accertarsi prima.

cafe_praga_9

Bella come merenda, eh? Ecco non aspettate di arrivare a ridosso della cena, altrimenti vi “guastate” l’appetito, come tutte le mamme ci hanno insegnato. Qui, più che mai, perché, intolleranti o no, i dolci vi sazieranno, eccome.

Guardiamoci l’ultimo cafè storico che ho visitato.

Se fin’ora siamo stati in ambienti Art Déco, qui si cambia completamente genere. Al Grand Cafè Orient si entra in una quadro cubista.

cafe_praga_10

Proprio così, il genere è quello, anzi, è l’unico cafè in stile cubista al mondo, inutile dirlo, anche a Praga.

Non vi ricapiterà facilmente di entrare in un locale e sentirvi come in un dipinto di Picasso.

cafe_praga_11

Dite quel che vi pare, che vi piaccia o meno lo stile, l’atmosfera che si respira qui è quella di tempi che non ci sono e non torneranno più. Mi ci sono sentita una dama con il cappello e l’ombrellino pendant, tutto merlettato, il mio bel vestitino anni Venti, a consumare la colazione, con il mio lui che mi sposta la sedia. Seee, bello sognare!

Scherzi a parte, il locale è su due piani, nel Palazzo della Madonna Nera.

Se ci capitate durante la bella stagione potrete scegliere di accomodarvi sulla veranda esterna e godervi il passeggio della piazza sottostante.

cafè

Che dirvi? Arte e storia che vanno a braccetto. Non solo, a braccetto ci va anche il gusto.

Qui abbiamo consumato il nostro pranzo frugale e leggero. Se non volete appesantirvi, è l’ideale.

Insalata con petto d’anatra o insalata con salmone affumicato.

La prima è stata la mia, meno istamina e meno nichel e più leggerezza. Un piatto nutriente e senza lattosio, uova, caseina.

cafe_praga_12

La seconda è stata quella del mio ragazzo. Molto simile alla mia, solo più nichel, più istamina e il burro da spalmare sui crostini. Se volete questa e siete intolleranti ai caseari, magari, fatevi omettere il burro.

cafe_praga_13

Dolci, purtroppo, nulla senza lattosio. Siamo stati più fortunati al Cafè Slavia.

Ciò nonostante,  se magari doveste andarci con qualcuno che non ha problemi di intolleranze alimentari, come me, vi mostro ugualmente qualche scatto di dolci tipici.

cafe_praga_16

Mi sono permessa una trasgressione ed ho dato una forchettata a questa pasta (come la chiameremmo noi), crema inclusa. Ragazzi, divina, davvero!

cafe_praga_15

Ecco, chiudo qui, giusto per non continuare a farci del male.

Di cafè storici ce ne sono altri, sempre originari di fine Ottocento o inizi Novecento. Io ho visitato questi, a voi scoprire gli altri.

Alla prossima.