PIC-NIC

BARCHETTE DI ZUCCHINE E RISO: VEGAN E GLUTEN FREE

Barchette di zucchine - Travel Free From

Le barchette di zucchine sono un grande classico della bella stagione. Una delle ricette che più si prestano per un pranzo fuori porta fai da te, gustoso e leggero.

Le fonti ispiratrici di questa mia ricetta sono state due: la dieta del mio nutrizionista, che da anni non mi fa mancare un piatto di riso e zucchine, almeno due volte al mese, ed un blog di cucina vegetale che seguo con molta attenzione: La Mia Cucina Vegetale. Quest’ultimo, proprio qualche giorno fa, ha pubblicato la ricetta delle zucchine ripiene con le erbe aromatiche.

Sapete quando si risveglia prepotente quella voglia di riassaggiare un piatto, che tanto piaceva e non preparate da molto tempo? Ecco, ho aspettato il giorno giusto e via con le mie barchette di zucchine e riso.

Le barchette, in realtà, si possono ricavare da tante verdure: melanzane, peperoni e così via. Onestamente non ho preferenze, purché siano fresche e, possibilmente, locali e biologiche.

Io ho atteso fino ad oggi, per presentarvi la ricetta di questa settimana, proprio per questa ragione. Ci tenevo che le zucchine fossero fresche di giornata e bio.

Le varianti possono essere miriadi. Solo con zucchine, miste a carne o pesce, caponata di verdure, riso, mozzarella, uova, cous cous. Potete impastare il ripieno come preferite.

Alle mie barchette di zucchine ho aggiunto solo riso integrale e un po’ di condimento per insaporirle. Nulla di più. Le ho lasciate quasi nature, per mantenere basso il contenuto di nichel ed istamina.

Vediamo ora cosa occorre per prepararle.

INGREDIENTI PER 4 PERSONEBarchette di zucchine ingredienti - Travel Free From

5 zucchine di media grandezza

150 g di riso integrale

Un pizzico di prezzemolo

Sale e olio EVO q.b.

PROCEDIMENTO

  1. Per prima cosa lavate bene le zucchine, tagliate le estremità e dividetele a metà, sia in orizzontale che in verticale. Ora arriva la parte più difficile, nel senso che ci vuole un po’ di pazienza, tanta delicatezza, e un buon coltellino a punta. Dovrete scavare le zucchine, facendo in modo di rimuovere quasi tutta la polpa. In questo modo ricaverete le barchette.
  2. Tagliate a tocchetti la polpa delle zucchine e rosolatele in padella, con un filo d’olio EVO. Intanto mettete a cuocere il riso. C’è chi mette gli ingredienti a crudo e scotta leggermente il riso, facendo completare la cottura in forno. Personalmente ho preferito cuocere tutto prima, in modo da ridurre al massimo i tempi del forno. L’ho utilizzato giusto per ammorbidire le barchette e insaporire il tutto.
  3. Cotto il riso, scolatelo e unitelo alle zucchine rosolate. Qui potrete aggiungere tutte le erbette che preferite. Prezzemolo, menta, timo, se vi piacciono, anche capperi. Mescolate tutto, aggiungendo un filo d’olio EVO.
  4. Disponete le barchette di zucchine su una teglia ricoperta con carta da forno. Ora non vi rimane che riempirle con il ripieno.
  5. Per completare il condimento non ho voluto scontentare nessuno. Su tutte ho sparso un velo di pangrattato, mi raccomando senza glutine per i celiaci, ed un filo d’olio EVO. Su alcune, giusto per soddisfare i palati più esigenti, ho poggiato alcuni spicchi di pomodorino fresco. In questo modo, anche chi non ha problemi con il nichel e l’istamina potrà gustarli di più.
  6. Cuocete in forno a 150° per circa 30 minuti.

Il risultato finale è stato questo. Che dite, è convincente?

Barchette di zucchine pirofila - Travel Free From

Ora, disponete tutto nei contenitori, riempite il cestino da pic-nic anche con frutta e bibite fresche e via al mare.

I FREE FROM DELLA RICETTA

Come avrete notato, gli ingredienti sono stati pochissimi e tutti vegetali. Si tratta, quindi, di una ricetta vegana che non implica formaggi né uova. Bene anche per intolleranti al lattosio ed allergici alle proteine del latte.

Essendo stato utilizzato solo riso integrale, va bene anche per chi deve mangiare senza glutine. Se, come me, voleste spolverarle con pangrattato, allora assicuratevi che sia quello gluten free.

Ancora, non ci sono conservanti, né additivi. Le verdure bio, gli odori coltivati in casa e il contenuto di nichel ed istamina molto ridotto, fatta eccezione per il pomodorino, che potreste, tranquillamente, evitare. Sono buonissime anche senza.

Che dite allora, le mie barchette di riso e zucchine possono rientrare nella categoria di ricette Free From, per un buon pic-nic? A voi i voti. Provatele e fatemi sapere.