Benessere, Caseari, Sapori Free From, TOSCANA, Uova, Vegano

BAGNI DI PISA: PRANZO SENZA LATTOSIO E NON SOLO

Bagni di Pisa

Scommetto che, con tutto questo benessere ai Bagni di Pisa, vi ho fatto venire un po’ di invidia. Come darvi torto? Anche io, ora che rileggo, rimpiango amaramente la giornata trascorsa lì. Ciò nonostante voglio continuare a “farci del male”, mostrandovi anche il buon pranzetto senza lattosio, sempre ai Bagni di Pisa.

“Se uno decide di viziarsi, deve farlo fino infondo”, queste le parole del mio dietologo, quando finalmente mi concesse qualche sgarro alla dieta. Ebbene, questa frase è diventata il mio mantra, ogni volta che decido di regalarmi qualcosa, come questo day spa.

Cosa vuol dire? Che non mi sono solo accontentata del centro benessere, ai Bagni di Pisa. Ho voluto regalarmi anche un bel pranzetto free from.

In realtà sapevo che poteva esserci qualcosa anche per me, perché lo avevo già fatto presente, al momento della prenotazione. Ciò nonostante, l’ho ribadito al personale di sala, una volta accomodata.

Ah, una chicca: se ve la sentite, al bar/ristorante del primo piano, potrete pranzare anche in accappatoio, se state seguendo un percorso benessere, come me.

Passiamo al cibo, finalmente.

In primo luogo l’antipasto: seppioline con ceci, pompelmo e avocado.

bagni_pisa_lattosio_2

Primo piatto: pasta ai germi di grano con polpo e pistacchio.

bagni_pisa_lattosio_6

Dessert: frutta fresca e sorbetto al mango.

bagni_pisa_lattosio_8

Che ve lo dico a fare. Il gusto è stato delicato. Come si addice ad una struttura del genere: niente pompa magna, ma tanta misura. Il che vale per le quantità e la qualità. Tutto gustoso, leggero, appagante e genuino. Ovviamente, anche, senza lattosio nè caseina. Gli intolleranti potranno uscirne soddisfatti.

Per chi volesse, sono previsti dei menù in abbinamento al pacchetto benessere, a prezzi fissi. A questo, ho aggiunto solo il dessert. Non l’ho fatto mica per me, s’intende, ho una missione da compiere. Devo o non devo mostrare più soluzioni possibili a voi intolleranti. Che bugiarda che sono. Beh, diciamo un po’ e un po’, che non fa male a nessuno.

Vi mostro la location? Sì, dai. Anzi, ve ne mostro due: quella esterna e quella interna. Proprio non ho voluto accontentarmi, è inutile.

Quella esterna è sulla veranda. Ombrelloni, tavoli apparecchiati in modo essenziale. Con una bella giornata, come quella che ho avuto io, è l’ideale. Peccato per quell’ape che proprio non mi ha voluta lasciare in pace e mi ha costretta a schizzare su dalla sedia. Prontamente, il personale, onde evitarmi ulteriori stand up, mi ha accompagnata nella sala interna.

bagni_pisa_lattosio_1

Sì, ok, sono stata tutta sola soletta, ma la sala era raffinatissima. Guardare per credere. E dire che qui siamo “solo” al bar, immaginatevi il ristorante…

bagni_pisa_lattosio_3

bagni_pisa_lattosio_7

bagni_pisa_lattosio_5

bagni_pisa_lattosio_4

Dunque, ricapitoliamo: il percorso benessere ve l’ho mostrato, la location anche, il menù senza lattosio idem, le sale pure, cosa manca? Nulla.

Invece no. Non contenta, uscita, molto a malincuore, dalla struttura, ho consumato un aperitivo in questo bar, proprio sulla strada che conduce ai Bagni di Pisa.

Bagni di Pisa

L’aperitivo non è stato free from, ma guardate un po’: preparano gelati vegani. Intolleranti al lattosio, alle uova, alla caseina e, ovviamente, vegani: scatenatevi!

Bagni di Pisa

Io vi rimando al prossimo viaggio.